Menu
Hotel Milano Verona

Perché scegliere le lampade a infrarossi

Perché utilizzare delle lampade a infrarossi?

 

La maggior parte degli edifici in Italia ha un sistema a riscaldamento a metano tradizionale, utile a rendere più accogliente uno spazio chiuso di dimensioni contenute. Questa soluzione però non è efficace per riscaldare un ambiente ampio o all’aperto nei periodi dell’anno più freddi, cosa che resta un bisogno assoluto, che può essere soddisfatto efficacemente grazie a delle lampade ad infrarossi. In questo articolo spiegheremo i motivi per cui conviene scegliere le lampade ad infrarossi.

 

La lampada a infrarossi è pratica

 

Utilizzare una lampada ad infrarossi, che scalda un ambiente ampio grazie al fenomeno dell’irraggiamento, è estremamente più facile ed efficace rispetto ad altre alternative. Pensiamo ad esempio all’utilizzo di sistemi alimentati a combustibili gassosi o liquidi (come il butano o il gasolio). Per utilizzare questi è necessario conoscere alla perfezione il loro funzionamento, oltre a doversi premunire del carburante, che certamente è più costoso dell’elettricità di cui necessita invece la lampada.

 

L’utilizzo di una lampada a infrarossi è quindi molto più facile ed immediato; infatti, una volta posizionata nel punto che desideriamo scaldare, è sufficiente collegarla alla rete elettrica e premere l’interruttore. Non serve quindi dover trasportare fustini o bombole di combustibile e collegarli ai tubi del riscaldatore, prima di doverli usare. Inoltre le operazioni di manutenzione sono limitate alla pulizia della struttura e alla sostituzione delle lampadine, ossia ad azioni estremamente semplici, che richiedono pochissimo tempo.

 

Amica del portafogli e dell’ambiente

 

Il fatto che non siano necessari rifornimenti di combustibile, manutenzioni straordinarie e particolari accorgimenti fa sì che le spese di gestione di una lampada ad infrarossi siano estremamente più contenute rispetto ad un sistema a gas. In dettaglio, a fronte di uno stesso tempo di utilizzo, le lampade  infrarossi costano praticamente la metà dei sistemi a combustione. Non solo per il fatto che non necessitano di alcun tipo di combustibile, ma anche perché l’unica spesa da sostenere nel tempo è quella per cambiare le lampadine.

 

Oltre a questo un sistema a gas o a combustibile liquido necessita di ossigeno per creare una fiamma. Di conseguenza si ha il rilascio di anidride carbonica, CO2 nociva per l’organismo umano e l’ambiente. Al contrario, essendo alimentata da corrente elettrica, una lampada a infrarossi non rilascia nessun residuo inquinante o nocivo; per questo motivo si può tranquillamente dire che il riscaldamento a infrarossi sia ecocompatibile.

 

Dona quel tocco in più all’ambiente

 

Come ultimo motivo, l’ambiente in cui siamo immersi, la sua luce, odori, colori e forme incidono sul nostro umore e sull’accoglienza che esso riesce a trasmetterci. Le lampade a infrarossi, se studiate con il giusto design, sono oggetti raffinati e semplici, che possono integrarsi alla perfezione con lo spazio circostante, arricchendolo con la loro presenza, senza stonare. Contribuendo a dare un aggiunta ad esso, non solo per la loro efficienza, ma anche per la loro linea estremamente curata; in questo modo potranno farsi notare, proprio grazie alla loro discrezione.

Top