skip to Main Content

Quale riscaldamento è migliore tra gli infrarossi e gas?

Ci sono molti fattori da tenere da conto quando si fa un confronto tra i sistemi di riscaldamento a gas ed infrarossi. Ti renderai presto conto che il riscaldamento alimentato dall’elettricità può, in effetti, essere molto più economico a lungo termine.

Forse è il momento di prendere in considerazione un modo più efficiente per riscaldare gli spazi esterni del vostro bar, ristorante o anche della vostra abitazione privata. Per un sistema di riscaldamento centralizzato migliore, più pulito, più moderno e più efficiente, il riscaldamento a infrarossi sta rapidamente diventando un’alternativa popolare ad altri sistemi di riscaldamento elettrico convenzionali. Poiché le persone riconoscono i numerosi vantaggi che l’infrarosso ha rispetto ad altri tipi di sistemi come l’economicità, l’aspetto, il comfort termico e i numerosi benefici per la salute.

Con l’avvento della ricerca di tecnologie più ecologiche, il riscaldamento a infrarossi sta cominciando ad apparire in cima alla lista delle opzioni di riscaldamento. Il calore a infrarossi può aiutare a ridurre l’impronta di carbonio, è più efficiente dal punto di vista energetico e consuma molta meno energia rispetto ad altri tipi di sistemi di riscaldamento.

Riscaldamento a metano

In Italia l’84% di tutte le case utilizzano il gas come principale combustibile per il riscaldamento. Rendendo così il riscaldamento centralizzato a gas il sistema di riscaldamento più comune. In confronto, 2,3 milioni di abitazioni sono riscaldate dall’elettricità (8,6%), oltre un milione di abitazioni dal gasolio da riscaldamento (4,1%) e il resto da combustibile solido (0,8%) e GPL (0,7%).

Il gas può funzionare bene in un’area ben isolata, ma gli infrarossi riscaldano direttamente gli oggetti; quindi, l’isolamento non è un problema; tuttavia, un certo isolamento funzionerà sicuramente per mantenere il calore assorbito dagli oggetti nella stanza.

Riscaldamento a infrarossi

Una lampada a infrarossi è un riscaldatore radiante che riscalderà sia te che gli oggetti sul suo percorso come arredi, pareti e pavimenti, che a loro volta assorbono il calore e lo rilasciano lentamente. Il calore radiante prodotto dal riscaldamento a infrarossi è più asciutto e pulito, non c’è circolazione di polvere, a differenza del riscaldamento convenzionale come un radiatore, un termoventilatore o un termoconvettore.

Il riscaldamento a infrarossi può anche essere alimentato da fonti rinnovabili come le lampade solari per produrre un approccio più rispettoso del carbonio che lo rende un fantastico sistema di riscaldamento sostenibile. Le lampade riscaldanti IR sono indubbiamente più eleganti e possono avere funzioni aggiuntive in casa poiché sono dotati di diverse finiture ed occupano pochissimo spazio e oltre ad essere facili da installare. Le lampade possono anche essere montate a soffitto che non occupano spazio e prevengono la possibilità di punti freddi.

Ma come funzionano? Invece di riscaldare l’aria facendola circolare attraverso un elemento riscaldante per convezione, le lampade a infrarossi emettono un tipo di onda elettromagnetica invisibile all’occhio umano, ma possiamo percepire il calore direttamente sugli oggetti nelle sue vicinanze. Infatti, le onde infrarosse sono anche conosciute come onde di calore perché, quando un oggetto viene incontrato con onde infrarosse, produce calore a causa delle vibrazioni degli atomi e delle molecole.

Un riscaldatore a infrarossi emette subito calore non appena lo accendi. Il calore si fa sentire nella stanza in tempi relativamente brevi, ma si tratta di un aumento graduale della temperatura piuttosto che di un calore istantaneo. Un riscaldatore a infrarossi è praticamente esente da manutenzione senza filtri o scarichi da mantenere puliti.

Costi: operativi e di installazione

Il riscaldamento centralizzato a gas richiede che l’intero sistema della caldaia a gas si accenda anche se è necessario riscaldare solo una stanza. Anche con le valvole termostatiche sui termosifoni, la caldaia deve comunque produrre la massima potenza solo per riscaldare alcuni termosifoni, ovviamente non ha molto senso farlo.

Mentre il riscaldamento a infrarossi è altamente efficiente dal punto di vista energetico perché è possibile specificare quali stanze si desidera riscaldare e accendere la lampada radiante in quella stanza. Questo si chiama riscaldamento a zone, per cui riscaldi determinate zone all’interno della tua casa, quando e dove ne hai bisogno.

Il riscaldamento a zone è un modo molto efficace per limitare i costi complessivi di riscaldamento ed è reso possibile perché il riscaldamento a infrarossi può essere programmato per essere qualsiasi temperatura in qualsiasi momento in qualsiasi parte della casa. A differenza del gas, dove in genere ne avrai uno per tutta la casa. Ciò significa che i costi operativi sono particolarmente inferiori rispetto ad altri tipi di riscaldamento domestico, in particolare a gas che deve essere acceso per un po’ prima di sentire il vero calore in tutta la casa.

Rispetto ad un altro sistema di riscaldamento elettrico, le lampade riscaldanti a infrarossi hanno un fabbisogno energetico molto inferiore e quindi un costo di esercizio orario inferiore. Anche i costi di installazione sono bassi, senza necessità di impianti idraulici, tubazioni del gas o radiatori. Basta trovare la presa di corrente più vicina e montare la lampada sulla parete come faresti con la tua TV a schermo piatto.

Differenze tra riscaldamento a gas e infrarossi

Con il riscaldamento a convezione, come i radiatori, l’aria circostante deve riscaldarsi, salire verso il soffitto per convezione e viene sostituita dall’aria fredda sottostante. Quindi, c’è un movimento costante di aria fresca e calda fino a quando l’intera stanza non ha raggiunto un equilibrio termico. Con gli infrarossi, poiché l’aria non deve essere riscaldata, la distribuzione del calore è sempre della stessa temperatura in tutta la stanza.

Il livello di comfort termico con il riscaldamento a infrarossi è molto elevato. Poiché il riscaldamento radiante non utilizza l’aria circostante per trasmettere il calore, si ha un miglioramento della qualità dell’aria all’interno della casa. È un tipo di calore che non secca l’aria della stanza ma agisce comunque riducendo la formazione di muffe perché non si forma condensa e non circola polvere come può accadere con il riscaldamento a convezione da un termosifone. Il riscaldamento a infrarossi migliora anche la circolazione sanguigna penetrando nella nostra pelle e facendo espandere i vasi sanguigni che possono portare ad abbassare la pressione sanguigna.

WhatsApp WhatsApp