Menu
OTT 0634 1

Quanto consuma una lampada ad infrarossi?

Il consumo di una lampada a raggi infrarossi dipende dalla  sua potenza che si misura in watt e dalla durata del calore istantaneo di utilizzo.  Ma quanto consuma una lampada ad infrarossi? Le lampade a raggi infrarossi Phormalab costituiscono una soluzione di riscaldamento di facile utilizzo ed hanno  un consumo energetico estremamente basso rispetto ad altri sistemi. Per  avere un’idea del  consumo si può affermare che maggiore è la sua potenza (watt), maggiore sarà il suo consumo di elettricità. Tuttavia, nel valutare il consumo è necessario considerare il raggio d’azione di riscaldamento che offre per la potenza che si va a considerare. Questo perché l’efficienza  desiderata, ovvero il calore istantaneo, è una componente discrezionale ma determinante ai fini del calcolo dei consumi.

Costi da valutare

Nella valutazione economica di un sistema di riscaldamento ad infrarosso, oltre ai consumi effettivi, bisogna considerare i costi di installazione e di manutenzione. Vediamoli insieme di seguito:

MANUTENZIONE ZERO

Le lampade ad infrarossi Phormalab non necessitano di alcuna manutenzione ordinaria.

NESSUN COSTO ANNUALE AGGIUNTIVO

Le lampade ad infrarossi Phormalab non necessitano di verifiche o controlli annuali periodici da parte di tecnici specializzati.

FACILE INSTALLAZIONE

Chiunque può installarle appendendole semplicemente a parete o a soffitto e collegandoli a una presa di corrente.

BASSO CONSUMO ENERGETICO

È un sistema di riscaldamento elettrico a basso consumo che risulta essere più economico rispetto gas, gasolio e tradizionali stufe elettriche.

Riscaldamento per convenzione o ad infrarossi?

Grazie alla sua elevata direzionalità, il riscaldamento ad infrarossi consente di trasmettere il calore solo alle aree di interesse, come ad esempio i tavoli all’interno di un capannone industriale open space. L’aria, infatti, rimane fresca e non secca, trasmettendo agli occupanti una sensazione di maggiore vivibilità e comfort. Inoltre, il calore trasmesso per irraggiamento viene percepito come più morbido ed uniforme.

Il riscaldamento per convezione si dimostra poco efficiente per le realtà industriali, dove la presenza di ampie vetrate e la frequente apertura dei portoni generano un’elevata dispersione dell’aria calda, che oltretutto tende a concentrarsi sul soffitto anziché sulle aree di interesse.

Riscaldamento economico per grandi ambienti 

Le soluzioni per il riscaldamento a infrarossi sono adatte anche a riscaldare ambienti grandi con un significativo risparmio sui costi sia di installazione che di manutenzione degli impianti. Phormalab offre una vasta scelta di prodotti, per diverse esigenze e ambienti.
Non solo, le lampade ad infrarossi possono essere installate tutte assieme oppure aggiunte in fasi successive in base al mutare delle esigenze di riscaldamento.

I dispositivi prodotti da Phormalab sono inoltre dotati della funzione Smart Control, attraverso il quale l’utente può impostare la temperatura desiderata, il tempo d’inizio e la durata del periodo di riscaldamento, comodamente attraverso il proprio smartphone.

Riscaldamento a infrarossi: i consumi

Quanto consuma una lampada ad infrarossi?
Un sistema di riscaldamento con lampade ad infrarossi permette di ottenere un risparmio almeno pari al 50% rispetto a un sistema a convezione.

Nelle applicazioni industriali i tradizionali apparecchi di riscaldamento sono costretti a funzionare in modo ininterrotto. Mentre un sistema a infrarossi, in virtù della sua maggiore efficienza, richiede un periodo di funzionamento almeno dimezzato. Tutto questo apporta un immediato risparmio sulla spesa per l’elettricità, a cui si aggiungono minori costi fissi di manutenzione e maggiore sostenibilità per l’ambiente.

Un esempio quotidiano: rientriamo a casa da lavoro, siamo infreddoliti ma staremo a casa per poco tempo. La soluzione di una lampada ad infrarossi presenta un forte risparmio per numerosi motivi:

  • il riscaldamento è immediato e non si deve attendere che il sistema di riscaldamento diffonda il calore in tutta l’abitazione;
  • il risparmio energetico è dovuto dal minor tempo di utilizzo della lampada. Differentemente da un’altra tipologia di sistema di riscaldamento che consuma energia e la disperde nel mentre in cui si sta riscaldando;
  • non si utilizza del combustibile che verrebbe sprecato, come nel caso della legna nel caminetto.

E’ da considerare inoltre che le tipologie di lampade ad infrarossi presenti in commercio permettono di ottenere un riscaldamento ottimale che non secca l’aria degli ambienti.

Top
WhatsApp WhatsApp