Menu
Phormalab

Lampada ad infrarossi e riscaldamento globale

  • Senza categoria

Le lampade ad infrarossi ed il riscaldamento globale

Il riscaldamento globale è un processo, per ora reversibile, che tocca personalmente ogni essere umano. Negli ultimi anni si è sviluppata grande sensibilità e coscienza attorno a questo tema, imponendo un’ulteriore riflessione su scelte che fino a poco tempo fa ci sembravano ovvie. Tali interrogativi si pongono anche per il riscaldamento degli ambienti in cui viviamo. In tal senso scegliere una lampada ad infrarossi significa abbattere drasticamente consumi, costi ed emissioni.

·         Il riscaldamento globale

·         Agire per cambiare: una responsabilità di tutti

·         Lampada ad infrarossi: il riscaldamento ecocompatibile

 

Il riscaldamento globale

Riscaldamento globale, effetto serra, cambiamento climatico, differenti nomi per indicare un insieme di cambiamenti in atto sul nostro pianeta. Sono processi in atto di cui possiamo toccare con mano gli effetti: sbalzi di temperatura, piogge improvvise, eventi meteorologici violenti.
Negli ultimi due secoli, in particolare dalla Seconda Rivoluzione Industriale, l’uomo ha notevolmente incrementato l’emissione di gas serra nell’atmosfera e lo sfruttamento delle risorse a disposizione.  La combinazione di questi due fattori ha portato a un aumento graduale ma costante, della temperatura del nostro pianeta. Le conseguenze sono sempre più evidenti. Lo scioglimento dei ghiacciai ha portato all’innalzamento del livello dei mari; le temperature elevate favoriscono i fenomeni di desertificazione; la cattiva gestione delle risorse (acqua, legno, minerali, fonti di energia) ne sta causando il completo esaurimento.
Questo drammatico quadro è destinato a peggiorare di giorno in giorno se non ci sarà un cambio di rotta netto.

Agire per cambiare: una responsabilità di tutti

S’impone a ognuno di noi l’imperativo di agire per invertire questa tendenza. Nel piccolo tutti possono attivarsi per cambiare lo stato delle cose. Il primo passo è di modificare abitudini, per noi insignificanti, ma che hanno un notevole impatto sul lungo periodo: utilizzare i mezzi pubblici anziché privati; attuare un corretto smaltimento dei rifiuti; razionalizzare l’energia consumata. È necessario comprendere a pieno quanta energia utilizziamo, qual è la sua destinazione d’uso e quali sono gli effetti sull’ambiente.
Se applichiamo questo paradigma per la maggior parte delle nostre scelte, tutti potremmo avere un ruolo positivo nella riduzione degli effetti del riscaldamento globale.
Come detto, queste scelte devono partire dal piccolo, fare la spesa con shopper riutilizzabili, per arrivare a valutazioni più ampie, costruire abitazioni ecocompatibili e autosufficienti. In quest’ottica, la scelta di come riscaldare il nostro ambiente (domestico, di lavoro o commerciale) è cruciale. Le opzioni a disposizione sono molteplici, ognuna con pregi e difetti, ma con un impatto ambientale spesso elevato.  È necessario considerare ogni singolo aspetto della filiera del riscaldamento: produzione degli elementi necessari a comporre l’impianto; installazione; fonte di energia sfruttata; gestione e durata nel tempo. Dopo un’attenta valutazione sarà evidente, anche se non si è esperti del settore, che il riscaldamento tramite lampada ad infrarossi è totalmente ecocompatibile. In che modo? Scopriamolo.

 

Lampada ad infrarossi: il riscaldamento ecocompatibile

Il riscaldamento tramite lampade ad infrarossi, rispetto ad altre tipologie di riscaldamento (tradizionale con radiatori, a pavimento ecc.), si caratterizza per una migliore razionalizzazione dell’energia, quindi minori costi, e zero emissioni. A questo si sommano facilità d’installazione, di gestione e manutenzione. Nel complesso, la quantità di energia sfruttata è minore ed è sfruttata in maniera migliore rispetto ad altre forme di riscaldamento.

I normali impianti di riscaldamento richiedono complessi lavori d’installazione, utilizzando metri e metri di tubature, grandi quantità di acciaio ed alluminio. Di contro, installare una lampada ad infrarossi è rapido e non richiede la produzione di elementi aggiuntivi (tubature, radiatori, caldaia). Già in questa prima fase è evidente che una lampada ad infrarossi sia molto più rispettosa dell’ambiente rispetto a un riscaldamento tradizionale.
Il minor impatto ambientale di una lampada ad infrarossi è evidente se si considera il suo funzionamento. Una lampada ad infrarossi, difatti, non ha bisogno di nessun combustibile fossile, ma di semplice energia elettrica. Grazie alla liberalizzazione del mercato energetico e la diffusione di pannelli fotovoltaici, le possibilità di accedere a forme o fornitori di energia elettrica green sono numerose. Unendo questa possibilità con l’utilizzo di lampade ad infrarossi di qualità, si ottiene una forma di riscaldamento a emissioni zero, totalmente rispettosa dell’ambiente.
Il riscaldamento ad infrarossi permette, inoltre, il risparmio di una risorsa fondamentale: l’acqua. L’acqua è la risorsa fondamentale per ogni forma di vita, purtroppo è in drastico calo, perché sprecarla? In diverse tipologie di riscaldamento è necessario l’utilizzo di grandi masse d’acqua, mentre nelle lampade ad infrarossi l’energia elettrica è direttamente trasformata in calore.
Un ulteriore aspetto che connota le lampade ad infrarossi come metodo di riscaldamento green, è la razionalizzazione dell’energia. Il riscaldamento ad infrarossi sfrutta onde elettromagnetiche che scaldando unicamente i corpi, gli oggetti e le superfici desiderate. Il calore è diffuso tramite irraggiamento, facilitando l’accumulo di calore nel corpo investito dal fascio. Non c’è alcuna dispersione di energia, a differenza del riscaldamento tradizionale che sfrutta come mezzo di diffusione del calore l’aria. In questo modo il calore prodotto è utilizzato in maniera ottimale.
Agendo direttamente sul corpo da scaldare, la lampada ad infrarossi non crea fastidiosi ricircoli d’aria, spesso causa di allergia e, soprattutto, non produce monossido di carbonio (CO2) e non brucia ossigeno. Questo rende l’ambiente riscaldato più salubre ed evita altre emissioni di anidride carbonica.

Altra caratteristica, che rende le lampade ad infrarossi un utile alleato contro il riscaldamento globale, è la velocità con cui è prodotto calore. Le tradizionali forme di riscaldamento richiedono alcuni minuti per produrre calore, con un maggiore spreco di energia e maggiori emissioni, il riscaldamento ad infrarossi ha la peculiarità di produrre calore nel giro di pochissimi secondi.
Le moderne lampade ad infrarossi sono facilmente gestibili tramite Bluetooth. L’utente ha il completo controllo del riscaldante. Può scegliere temperatura, timing, intensità evitando, ancora una volta, inutili sprechi di risorse.

Un ulteriore punto a favore delle lampade ad infrarossi, nella lotta al riscaldamento globale, è l’utilizzo di sensori che individuano la presenza o meno di persone nell’area interessata. In questo modo la lampada entrerà in funzione unicamente quando è necessario, diminuendo sensibilmente lo sfruttamento di risorse.
Il riscaldamento tramite lampade ad infrarossi è quindi un sistema totalmente ecocompatibile: facilità d’installazione, ridotti consumi, elevata efficienza, zero emissioni di residui nocivi nell’atmosfera, gestione completa del riscaldamento. Le lampade ad infrarossi sono lo strumento ideale per non rinunciare al piacere di un riscaldamento efficiente, rispettando totalmente l’ambiente.

Top
WhatsApp WhatsApp